Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 1718 19 20
21 2223 24 25 26 27
28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica
Presidente Associazione Professione in Famiglia

Per le badanti niente pensione


Tutti i giornali hanno dato conto dell’elenco delle professioni gravose meritevoli di una possibilità di anticipo per il ritiro in pensione rispetto ai 67 anni previsti dal 2019 dalla normativa vigente. Ci sono anche le badanti.

In verità l’inserimento di questa professione nell’elenco non è cosa di adesso, ma preesistente.

Di fatto si tratta di una presa in giro. Queste persone di fatto in pensione non ci andranno mai. La ragione è che i loro contributi sono talmente bassi che anche con molti anni versati non raggiungeranno mai un livello di pensione pari almeno a 1,5 volte l’importo dell’ assegno sociale (cioè Euro 672,10 mensili). Quindi saranno rinviate a 70 anni per incassare il dovuto con il calcolo contributivo puro. Che potranno anche essere pensioni da cento Euro mensili.

Quindi i contributi versati, ma non utilizzati per le badanti andranno a beneficio di tutti gli altri che la pensione riusciranno a maturarla.

D’altra parte non è pensabile imporre alle famiglie che si fanno carico di curare a casa una persona non autosufficiente di pagare i contributi pari a Cipputi. Anzi la nostra proposta è offrire un grosso sconto fiscale a chi si prende questo onere ricorrendo alla badante. Potrebbe essere a costo zero con l’effetto di indurre alla regolarità la metà del lavoro nero esistente.

A maggior ragione occorre pervenire ad una misura che ristabilisca una forma di minimo pensionistico. Ci sono diverse proposte in campo  che si dichiarano finalizzate ai giovani. Ci sono anche Colf e Badanti a rischio pensione zero.

Va segnalati che sono tutt’ora a zero per quanto riguarda il trattamento di malattia. Si temono i trucchi? Si faccia come per i cococo. Indennità Inps se c’è un ricovero in ospedale.


20 Novembre 2017
Powered by Adon