Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
789101112 13
141516 171819 20
212223 24 2526 27
28 2930 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

MANOVRA

Tria, l’impatto della manovra sul Pil nel 2019 sarà di +0,6


“L'impatto sul tasso di variazione del Pil reale della manovra di bilancio nel suo complesso è di 0,6 punti percentuali nel 2019, 0,5 punti nel 2020 e 0,3 punti percentuali nel 2021.” E' quanto ha riferito il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, durante l'audizione davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato.

“Nel dettaglio - ha proseguito Tria - la disattivazione parziale dell'aumento delle aliquote Iva che comporta un onere di 12,5 miliardi ha un impatto sul tasso di crescita del Pil pari a +0,2 punti percentuali nel 2019; il reddito di cittadinanza e l'anticipo pensionistico che costano 16 miliardi vedono un impatto di variazione sul Pil di +0,3 punti; la flat tax che vale 600 milioni ha un impatto di +0,1 punti. Quanto agli investimenti che il governo stima ammontare a 3,5 miliardi di "risorse aggiuntive", +0,2 punti; le misure che riguardano gli incentivi agli investimenti e gli interventi di spesa per il pubblico impiego per 1,8 miliardi (+0,1% Pil); impatto "positivo" si ascrive anche alle spese indifferibili per 2,3 miliardi (+0,1). Infine, le coperture (6,9 miliardi di tagli e 8,1 miliardi di entrate) riducono il Pil di 0,4 punti”.


10 Ottobre 2018
Powered by Adon