I sindacati di categoria accettano la sfida sul reperimento delle risorse per il rinnovo dei contratti della P.A., “lanciata” dal ministro Marianna Madia Cgil Cisl Uil a Madia: pronti alla sfida sulle risorse

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
45 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 2829 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Cgil Cisl Uil a Madia: pronti alla sfida sulle risorse


Correlati

"Siamo pronti alla sfida sulle risorse per il rinnovo dei contratti. E presenteremo le proposte dei lavoratori per cambiare davvero la pubblica amministrazione, migliorando i servizi e recuperando risparmi per retribuire meglio chi lavora al servizio delle comunità", così Rossana Dettori, Giovanni Faverin, Giovanni Torluccio e Benedetto Attili, rispettivamente Segretari Generali di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa, rispondono al ministro Marianna Madia intervenuta al Forum P.A.

"Cinque anni di blocco dei contratti, dieci di limitazione del turn-over e cattivo utilizzo della flessibilità sono vere ingiustizie ai danni non solo dei lavoratori, ma anche di cittadini e imprese. Bene che il ministro lo riconosca, ora si tratta di cambiare totalmente approccio".

Il salto vero, secondo i segretari, è riorganizzare l'intero sistema dei servizi pubblici, a livello centrale e nei singoli enti. Snellire i livelli, eliminare duplicazioni e sovrapposizioni di funzioni, associare i comuni, centralizzare gli acquisti, tagliare le società partecipate che non producono servizi. "E poi digitalizzare i processi, cambiare l'organizzazione del lavoro, sfondare la burocrazia delle norme”. Sono questi, secondo i sindacati di categoria, gli spazi dove vanno cercate le risorse per rinnovare i contratti di lavoro e per un cambio generazionale che porti giovani e nuove competenze nella Pa.  "Se il governo intende sfidarci su questo terreno, concludono Dettori, Faverin, Torluccio e Attili, siamo pronti".


28 Maggio 2014
Powered by Adon