Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha sottolineato che la Commissione europea non considera le misure di consolidamento attuate con la legge di stabilità. Padoan: Ue non considera privatizzazioni e minori spese

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
7 8910111213
141516171819 20
21 22 2324 2526 27
28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ECONOMIA

Padoan: Ue non considera privatizzazioni e minori spese

Argomento: Economia, Governo, Ue

Correlati

Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, rassicura la Ue sulle manovre del governo. Nel corso di un'informativa in Aula alla Camera, Padoan spiega che le raccomandazioni della Commissione Ue all'Italia "si basano su un preciso cronoprogramma su cui il governo ha definito la sua strategia". Il gap sull'aggiustamento fiscale segnalato da Bruxelles per garantire le regole di contenimento del debito sarà "compensato da maggiori risorse reperite da specifici provvedimenti senza aggravio sui saldi di finanza pubblica. La Commissione non considera le misure di consolidamento attuate con la legge di stabilità".

In sostanza, il titolare di via Venti Settembre ha spiegato che nelle raccomandazioni europee non si tiene conto "delle minori spese" già decise dal governo e delle "maggiori entrate dal piano di privatizzazioni".

Un quadro più completo, ha riferito, sarà fornito a settembre con l'aggiornamento del Def. "L'aggiornamento del Def a settembre offre una prima occasione per un aggiornamento di questo quadro. I progressi saranno dettagliatamente indicati nell'aggiornamento del documento".

E.G.


17 Luglio 2014
Powered by Adon