Secondo Boeri “è un’operazione che fa aumentare la spesa pensionistica mentre riduce in modo consistente i contributi previdenziali” Boeri, quota 100 non aiuta giovani grava il forte aumento del debito pensionistico

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
45 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 2829 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

MANOVRA

Boeri, quota 100 non aiuta giovani grava il forte aumento del debito pensionistico


Quota 100 non aiuta i giovani, anche nel caso ne venisse assunto uno per ogni lavoratore che va in pensione. A gravare sulle nuove generazioni ci sarebbe, infatti, un debito pensionistico enorme. A lanciare l'allarme è il presidente dell'Inps, Tito Boeri, in audizione alla Camera."Pesanti i sacrifici imposti anche ai giovani su cui pesa in prospettiva anche il forte aumento del debito pensionistico. Non possiamo, infatti, in questa sede esimerci dal lanciare - ha detto - un campanello d'allarme riguardo alla scelta di incoraggiare più di 400.000 pensionamenti aggiuntivi proprio mentre si avviano al pensionamento le generazioni dei baby boomers e il numero di contribuenti tende ad assottigliarsi".

Secondo Boeri, "E’ un'operazione che fa aumentare la spesa pensionistica mentre riduce in modo consistente i contributi previdenziali anche nel caso in cui ci fosse davvero, come auspicato dal governo, una sostituzione uno a uno tra chi esce e chi entra nel mercato del lavoro".


11 Ottobre 2018
Powered by Adon