Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123456 7
8910111213 14
151617 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ENERGIA

Masi, cessione quote Enel occasione persa

Argomento: Cisl, Energia

A 5 anni dalla disposizione dell'Antitrust, convalidata da Tar e Consiglio di Stato (già rinviata dal luglio 2009 a luglio 2010), la Cassa Depositi e Prestiti, in attuazione della sentenza del Consiglio di Stato, ha ceduto al Ministero del Tesoro la propria quota azionaria di Enel, pari al 17,36%, mantenendo il 29,9% di Terna.
L'operazione rientra in un più vasto movimento di partecipazioni che (a conclusione e a fronte della cessione al tesoro delle proprie quote in Enel, Poste e STM) vedrà Cassa Depositi e Prestiti (CDP) diventare il primo azionista di Eni, con circa il 20% del capitale. Per il segretario generale della Flaei, Carlo Masi, la montagna ha partorito il topolino. "Con un po' più di coraggio - sostiene - CDP, in linea con la missione istituzionale affidatale di finanziare lo sviluppo del Paese, avrebbe potuto svolgere un determinante ruolo di supporto all'economia italiana, attraverso investimenti in infrastrutture di interesse pubblico, in particolare per le Reti". Inoltre per Masi la Cassa Depositi avrebbe dovuto assumersi il compito di garantire: "sicurezza al Sistema Nazionale; recupero del gap infrastrutturale tra Nord e Sud d'Italia; terzietà, sviluppo ed efficienza delle Reti; loro adeguamento e innovazione; sostegno delle Fonti rinnovabili".

Masi suggerisce quindi la costituzione di una grande Società delle Reti sotto il controllo pubblico che metta insieme le Reti di Trasmissione e Distribuzione aprendo la strada ad un'esperienza di partenariato pubblico-privato, con una Società strategica (a maggioranza di CDP), destinata ad operare nel campo dei servizi pubblici di interesse generale, con quote delle Aziende del Settore, degli Enti Locali e con un Azionariato diffuso, compresa la partecipazione dei Lavoratori del Settore. (LF)

 


06 Luglio 2010
Powered by Adon