Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123
456 78 910
11121314151617
181920212223 24
2526272829 3031

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

CREDITO

Abi, necessaria riforma su fondo di solidarietà

Argomento: Credito

Allegati

L'Abi ha consegnato alle organizzazioni sindacali una lettera, a firma del nuovo presidente Giuseppe Mussari, in cui evidenzia lo stato di sofferenza del Fondo di solidarietà del settore credito per le misure contenute nel dl 78/2010.
L'Associazione bancaria italiana "invita le proprie associate a rispettare gli accordi sottoscritti a fronte delle ristrutturazioni aziendali, senza sostenere alcun onere aggiuntivo rispetto a quanto già pianificato".
Inoltre si chiede ai sindacati di categoria di rendersi disponibili ad una riforma strutturale del Fondo, "valorizzando gli elementi positivi fin qui emersi".
Il segretario generale della Uilca, Massimo Masi, nel prendere atto di quanto contenuto nella lettera, ha chiesto alla controparte di fare fronte comune nei confronti del governo, delle istituzioni e delle forze politiche affinché venga trovato un dispositivo che consenta a tutti i lavoratori che hanno aderito al Fondo di solidarietà, di non subire i danni previsti dall'allungamento dell'età pensionabile.
Per quanto riguarda la revisione del Fondo la Uilca, pur riconoscendo che le modifiche intervenute nel corso degli anni sulla tassazione e nei criteri dei principi Ias dei bilanci delle banche, si riserva valutazioni politiche anche con la Uil, prima di avviare la fase successiva della trattativa.
La Uilca non è disponibile ad aprire tavoli negoziali aziendali che comportino una revisione degli accordi raggiunti in questi ultimi mesi nelle banche dove ci sono state ristrutturazioni (Intesa Sanpaolo, UniCredit, Ubi e Bnl) senza che prima non sia stato espletato il percorso di confronto con il governo e le forze politiche.
Infine si prende atto della dichiarazione della delegazione Abi che il problema del Fondo sarà slegato dal rinnovo del contratto nazionale del settore credito, in scadenza il 31 dicembre 2010. (FRN)


23 Luglio 2010
Powered by Adon