Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123456 7
8910111213 14
151617 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Rete Imprese Italia, taglio costi e flessibilità unica speranza


"Per risolvere l'emergenza occupazione, soprattutto giovanile non esistono ricette facili: l'unica strada seria è attivare immediatamente politiche del lavoro efficaci e moderne, costruite sulla formazione professionale, sull'istruzione tecnica, basate sul rapporto stretto scuola lavoro, e sulla flessibilità". Lo ha affermato Rete Imprese Italia in audizione oggi alla Camera. Secondo i rappresentanti di Rete Imprese, "la riduzione del costo del lavoro è una operazione imprescindibile se vogliamo tornare ad essere competitivi e a crescere".
Per l'organizzazione delle Pmi che associa Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti, oggi assistiamo "a una divaricazione profonda e crescente tra sistema educativo e sistema produttivo. Il tasso di attività dei giovani in Italia con alta istruzione è molto basso rispetto alla media europea e altrettanto bassa risulta essere anche la media dei nostri laureati: il 20% rispetto alla media del 32% nell'Europa a 27. A questo va aggiunto che cresce il numero dei laureati, ma non altrettanto l'offerta di impiego che, in un tessuto costituito soprattutto da Pmi, richiede profili tecnici e specialistici".
"Ulteriore spia del peggioramento della condizione occupazionale dei giovani - ha sottolineato Rete Imprese - è il gravissimo fenomeno dei Neet (not in education or training or employment), cioè dei ragazzi che non studiano, non lavorano e non seguono alcun percorso di formazione professionale. Si stima che siano circa 2 milioni i giovani fuori dal circuito scolastico, formativo e lavorativo, una zona grigia che tende in maniera preoccupante ad aumentare, soprattutto nel Mezzogiorno dove, tra i maschi, tocca punte dell'80%". (LF)


04 Ottobre 2011
Powered by Adon