Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345
67891011 12
13141516171819
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

CONTRATTO ELETTRICI

Morselli, Cgil, non c'è stato accordo sul salario

Argomento: Energia

I sindacati degli elettrici di Cgil, Cisl e Uil non sono riusciti a varare una piattaforma unitaria per il rinnovo del contratto degli elettrici in scadenza a fine mese. Alberto Morselli, segretario generale della Filcem, il sindacato di categoria della Cgil, spiega i motivi di questa caduta.
Morselli, come mai non siete riusciti a trovare un accordo tra voi sindacati per il rinnovo del contratto degli elettrici?
Ci abbiamo provato, fino a pochi giorni fa, ma non è stato possibile. A un certo punto abbiamo dovuto abbandonare la ricerca, perché il contratto scade a fine mese e dovevamo presentare le richieste sindacali, ciascuna organizzazione le proprie.
Su cosa si è interrotto il negoziato?
Sul tema salariale, perché noi abbiamo insistito perché si indicasse la cifra che chiedevamo per la crescita del salario, ma Cisl e Uil non hanno voluto o potuto indicare questa cifra.
Era indispensabile indicare una cifra precisa? Non si poteva farla più avanti, nel corso della trattativa?
Ci è parso doveroso indicare una cifra precisa. Perché è vero che in altre occasioni non sono state indicate subito le cifre, ma allora avevamo tutti dei riferimenti precisi, l’accordo del 1993. adesso quel riferimento, almeno per Cisl e Uil non esiste più e dovevamo allora essere precisi, per riguardo verso le controparti e verso i lavoratori.
Anche a costo di rompere il dialogo tra di voi?
Sì.
Circola la voce che è stata data una direttiva precisa dalla Cgil e che voi vi siete dovuti adattare.
Non è vero, smentisco nel modo più assoluto. Io sono libero e autonomo, non ho seguito nessun gioco confederale. Non mi devo giustificare, ma vorrei ricordare che ho sempre fatto accordi in deroga a regole che sembravano ferree.
Quando presentate le vostre richieste?
A fine mese. Adesso stiamo consultando i lavoratori in assemblee degli iscritti aperte a tutti i lavoratori. Il 30 avremo un’assemblea dei delegati e vareremo la piattaforma, che sarà subito presentata alle controparti.
Cosa chiedete oltre al salario?
La realizzazione di consigli di sorveglianza nelle aziende più grandi e l’unificazione dei contratti elettrici e gasacqua. Spero che anche le altre facciano altrettanto.
Questa difficoltà a fare l’accordo unitario getta una luce negativa anche sulle altre piattaforme che state preparando, come quella per i chimici per esempio?
Penso proprio di sì, ma è presto per parlare anche di quelle vicende.

Massimo Mascini


15 Giugno 2009
Powered by Adon