Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 23 45
6789101112
131415161718 19
2021 22232425 26
27 2829 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

DECRETO SVILUPPO

Correale, su costruzioni un primo passo, ma ancora troppo timido

Argomento: Edili, Uil

Correlati

Per il segretario generale Feneal Uil, Antonio Correale, che commenta i provvedimenti relativi al settore edilizia contenuti nel Decreto Sviluppo approvato oggi in Consiglio dei Ministri “è innegabile che le misure del governo per l’edilizia costituiscano un primo passo nella direzione giusta ma ancora troppo timido. Serve questa boccata d’ossigeno ma rischia di avere un effetto limitato”. L’esecutivo sulle questioni dell’edilizia e delle opere pubbliche – continua il segretario - appare “troppo autoreferenziale e troppo chiuso a un confronto, invece necessario, con le parti sociali”. Per il numero uno degli edili Uil “dopo l’ecatombe di posti i di lavoro spariti con la crisi  e giunti quasi a quota 400mila occorre ora che l’edilizia ritrovi il suo ruolo di volano della crescita almeno in tre fondamentali direzioni: la prevenzione e la manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio che il sisma in Emilia, e purtroppo non soltanto, ci indica come una priorità;  la riorganizzazione delle città e la modernizzazione delle reti; il mantenimento di incentivi forti per l’eco-edilizia e la ricerca. Occorrono  progetti di largo respiro e su questo terreno le forze sociali, se ascoltate, possono dare un importante contributo di merito”. “Apprendiamo, inoltre, con interesse dal ministro Passera la notizia dell’impegno a completare la Salerno-Reggio Calabria entro il 2013. Svolta che  attendiamo da tempo visto che i tentativi fatti finora sono tutti falliti”.


15 Giugno 2012
Powered by Adon