Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 23 45
6789101112
131415161718 19
2021 2223242526
27 282930

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

PUBBLICO IMPIEGO

Licenziare gli statali? Nell'87 lo propose Trentin

Argomento: Cgil, Pubblico impiego

Correlati

“Basta con gli statali intoccabili. Se lo meritano, licenziamoli pure”. Così Bruno Trentin, allora segretario confederale della Cgil, intervistato da Marco Cianca per il Corriere della Sera, commentava la questione dei licenziamenti nel pubblico impiego, anticipando di gran lunga tutto il dibattito attuale. Per Trentin, infatti, il superamento della crisi di allora, parliamo del lontano 1987, passava anche attraverso profondi cambiamenti per quasi quattro milioni di lavoratori dello Stato. A suo giudizio il problema erano “le categorie protette del pubblico impiego, i gruppi garantiti dall’apparato legislativo e amministrativo”. Per Trentin la soluzione era quella di introdurre “elementi di privatizzazione nel rapporto di lavoro. Da un lato andava introdotto lo Statuto dei lavoratori, dall’altro superato il diritto dell’impiego a vita”.


09 Luglio 2012
Powered by Adon