Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 23 45
6789101112
131415161718 19
2021 2223242526
27282930

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

PENSIONATI

Spi Cgil, caos badanti, nuove norme spingono al nero

Argomento: Cgil, Pensioni

"Nel 2013 rischia di scoppiare il caos badanti. Secondo le nuove norme introdotte con la riforma del lavoro gli anziani saranno considerati alla stregua di veri e propri imprenditori e in caso di licenziamento della persona che si prende cura di loro saranno costretti a pagare fino a 1.400 euro in tre anni, ovvero 473 euro all`anno". Lo denuncia lo Spi-Cgil.

"Questa cifra - continua il sindacato dei pensionati della Cgil - però non andrà direttamente nelle tasche dei lavoratori licenziati, ma finirà nelle casse dell`Inps per alimentare l`Aspi. L`importo dovuto non tiene inoltre conto delle diverse tipologie di lavoro e resta del tutto invariato sia che la badante licenziata abbia lavorato per poche ore alla settimana sia che abbia lavorato per otto ore al giorno".

In questo modo, conclude lo Spi, "non solo si penalizzano ulteriormente gli anziani non autosufficienti e le loro famiglie con un pesante aggravio di costi e di burocrazia ma si finisce soprattutto per alimentare il lavoro nero, che nel badantato è già una vera e propria piaga toccando la quota dell`80% con oltre 2mln di lavoratori non in regola. La politica non si può permettere di contrapporre anziani e lavoratori ed è per questo che deve intervenire per correggere una norma che rischia di fare davvero molti guai".


05 Febbraio 2013
Powered by Adon