Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
345678 9
101112131415 16
17 1819 202122 23
242526 27 28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

MEDIASET

Chiude il 2012 con una perdita di 287,1 mln

Argomento: Tlc

La crisi e la pesante contrazione del mercato pubblicitario pesano sul bilancio di Mediaset del 2012 che si chiude con una perdita di 287,1 milioni di euro a fronte dell`utile di 225 milioni di euro del 2011.
In una nota sui conti del 2012 Mediaset spiega che "i ricavi netti consolidati del gruppo ammontano a 3.720,7 milioni di euro rispetto ai 4.250,2 milioni del 2011. L`Ebit evidenzia una perdita di 235,4 milioni di euro rispetto ai 538,7 milioni di euro del 2011.
Per quanto riguarda il risultato netto "escludendo gli impatti derivanti da costi di ristrutturazione, da svalutazioni e accantonamenti effettuati per adeguare il valore dei diritti sportivi e le collaborazioni artistiche e dagli oneri fiscali non ricorrenti, il risultato netto sarebbe stato pari a -47,2 milioni di euro. L`indebitamento finanziario netto di gruppo per effetto delle efficaci azioni di contenimento della spesa si è ridotto passando dai 1.890,7 milioni di euro del 1 gennaio 2012 ai 1.712,8 milioni di euro del 31 dicembre 2012".
"I risultati del gruppo nell'esercizio 2012 - spiega Mediaset - hanno pesantemente risentito della crisi economica internazionale e in particolare del quadro recessivo italiano e spagnolo. I mercati pubblicitari dei due paesi hanno subito nel 2012 una perdita complessiva di 1,6 miliardi di euro con effetti rilevanti sui ricavi del gruppo".
"A fronte di questo andamento, grazie alla determinazione delle concessionarie Publitalia e Publiespana, Mediaset ha sostanzialmente mantenuto le proprie quote del mercato tv. Considerata questa forte contrazione del mercato, il gruppo in Italia ha lavorato per effettuare nel bilancio 2012 svalutazioni e accantonamenti al fine di adeguare al nuovo contesto i valori dei principali diritti sportivi e delle risorse artistiche. E ha stanziato oneri di ristrutturazione non ricorrenti. L'impatto netto di questi interventi e stato pari complessivamente a 307,8 milioni di euro". (LF)


26 Marzo 2013
Powered by Adon