Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123
4 56 7 8 910
11 12 13 1415 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

CREDITO

Uilca, il sistema bancario italiano, esempio di gerontocrazia e maschilismo

Argomento: Credito, Uil

Da una ricerca dell’Ufficio Studi della Uilca sull’età dei presidenti delle banche, delle Fondazioni bancarie (68 su 88) e dei Ceo del sistema del credito italiano emerge che, a fronte di una età media dei manager delle principali banche estere (europee, americane e canadesi) che si assesta a 62 anni per i presidenti e a 57 per i Ceo, nel nostro Paese i numeri crescono a 70 anni per i presidenti (con picchi da 80 a 83 anni) e a 60 anni per i Ceo.
Per Intesa Sanpaolo, Banca Popolare di Milano e Ubi che adottano il sistema duale è stato rilevato anche il dato inerente i presidenti dei Consigli di Gestione, che in questo caso arriva a 61 anni, anche se va rilevato che ad alzare la media è Emilio Zanetti con i suoi 82 anni.
Ancora più grave la situazione sul fronte della valorizzazione femminile. Nessuna donna figura tra i presidenti e i Ceo delle banche, solo 3 su 68 sono presidenti di Fondazioni bancarie.
“I dati sono sconcertanti e quello sulle donne assume connotati imbarazzanti”. Sostiene il segretario generale della Uilca, Massimo Masi.  “È evidente – aggiunge - che l’età e il sesso non sono di per sé sinonimo di merito o demerito, ma quando la situazione è quella rappresentata viene difficile pensare che sia casuale. L’assenza di ricambio generazionale e il blocco delle carriere per le donne appare più un metodo e preoccupa che questa condizione emerga in uno dei settori cardini di un Paese, per importanza delle aziende in questione e ruolo dei protagonisti”.
“Oggi più che mai l’Italia – conclude - ha bisogno di nuove prospettive, di proiettarsi al futuro con idee nuove e rinnovata volontà di costruire un paese capace di affrontare le enormi sfide globali che ha di fronte”. (LF)


02 Aprile 2013
Powered by Adon