Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

CRISI

Sangalli, abbassare le tasse, no all'aumento dell'Iva

Argomento: Artigiani, Commercio

Abbassare la pressione fiscale, ridare liquidità alle imprese, semplificare le procedure e rendere il lavoro più flessibile. Sono le richieste il presidente di Rete Imprese Italia, Carlo Sangalli, avanzerà al nuovo Governo.
"Considerato che c`è una spesa pubblica di oltre 800 miliardi - dice in un'intervista al Corriere della Sera - è evidente che un qualsiasi percorso di riduzione delle tasse su imprese e famiglie non può che partire da una più profonda azione di spending review. Ma bisogna farlo avendo più coraggio rispetto al passato".

Per Sangalli "l`unica priorità è ridurre una pressione fiscale che, per i contribuenti in regola, raggiunge il 55%, un livello incompatibile con qualsiasi prospettiva di ripresa. Bisogna poi ridare liquidità alle imprese, riaprendo i rubinetti del credito, pagando immediatamente i debiti della pubblica amministrazione ed evitando di costringere le imprese a un percorso a ostacoli per recuperare i loro crediti. Occorre anche semplificare un barocco sistema fiscale e ridurre i costi della burocrazia. Infine, rendere più flessibile e meno oneroso l`ingresso nel mercato del lavoro". Ma Rete Imprese auspica soprattuto "l`impegno a scongiurare definitivamente l`ipotesi dell`aumento dell`Iva". (LF)


08 Maggio 2013
Powered by Adon