L'accumulo di posta in giacenza, non lavorata, ha raggiunto le svariate tonnellate Protesta di 200 tecnici, in tilt il sistema smaltimento posta

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
1516171819 2021
222324252627 28
2930

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

PH FACILITY - SELEX ES

Protesta di 200 tecnici, in tilt il sistema smaltimento posta


Oltre 200 lavoratori tecnici esperti, addetti ai servizi di manutenzione operanti sui centri di meccanizzazioni postali (Cmp) hanno rifiutato l'assunzione presso l'azienda appaltante vincitrice (Ph Facility Selex Es) della gara d'appalto, indetta da Poste Italiane, con un’offerta al massimo ribasso.

"La protesta - spiega Augustin Breda dirigente nazionale Cgil e coordinatore nazionale Lavoro Società Fiom - ha mandato in tilt il sistema di smistamento, selezione e consegna della posta in Italia". I lavoratori sono operai tecnici specializzati nella manutenzione e conduzione degli impianti altamente automatizzati di Poste Italiane. L'accumulo di posta in giacenza, non lavorata, ha raggiunto le svariate tonnellate.

 

“La società per recuperare lo sconto fatto, (sconto necessario per aggiudicarsi la gara), afferma il sindacato, ha pensato di applicare ai lavoratori il contratto nazionale delle imprese di pulizia e servizi e tagliare l'organico di oltre un terzo, non assumendo parte dei lavoratori precedentemente occupati sui Cmp. La protesta dei tecnici è stata la risposta”.


08 Novembre 2013
Powered by Adon