Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 23 45
6789101112
131415161718 19
2021 2223242526
27 282930

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

RAI

Per i sindacati, non mantiene gli accordi

Argomento: Tlc

I sindacati di categoria Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni e Snater, ritengono che la Rai non stia dando attuazione agli accordi sottoscritti in questi ultimi anni.

L'azienda aveva sancito con le parti l’utilizzo del “job posting” per la mobilità interna (processo di pubblicazione dei posti e conseguente partecipazione trasparente dei dipendenti con tali caratteristiche professionali). “Il tentativo era quello di superare clientele e favoritismi, sottolineano i sindacati, pratiche insopportabili per un servizio pubblico europeo". Purtroppo "sotto le festività natalizie, in alcuni settori si è proceduto ancora con il vecchio metodo”.

A sette mesi dalla firma degli accordi, inoltre,  i sindacati sottolineano che ad oggi la Rai ha licenziato 400 lavoratori ( per i sindacati maestranze fondamentali per il processo produttivo) e non ha assunto di un solo giovane  attraverso selezione pubblica di apprendisti. “Questo, oltre a segnare un ritardo gravissimo nell'applicazione di un accordo tra le parti, sta  mettendo in discussione la capacità produttiva interna, interi reparti dei centri di produzione e le sedi regionali sono ormai al collasso. Oltre a ciò, sottolineano i sindacati, l’uscita di specifiche professionalità sta portando molte attività a essere   assegnate all'esterno, con un forte incremento  di appalti sostitutivi", con tutti i costi che ne derivano.

Per questi motivi i sindacati di categoria minacciano forti iniziative, ne caso in cui la direzione generale non  intendesse recuperare dei rapporti positivi  e continuasse a non attuare gli accordi sottoscritti.

E.G.


17 Gennaio 2014
Powered by Adon