Assemblee e scioperi negli stabilimenti Electrolux. La Fiom Milano si dice pronta allo sciopero generale territoriale. Zanonato: "Mi impegno personalmente affinché la produzione resti in Italia" Continuano le mobilitazioni degli operai

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
1516171819 2021
222324252627 28
2930

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ELECTROLUX

Continuano le mobilitazioni degli operai


Correlati

Non si ferma la contestazione degli operai Electrolux in attesa dell'incontro tra le parti sociali, previsto per le 15 al ministero dello sviluppo economico,  dopo la proposta dell'azienda che ha avanzato l'ipotesi di un dimezzamento degli stipendi per rimanere in Italia. Presidiati gli stabilimenti di  Porcia (Pordenone) per impedire l'ingresso e l'uscita delle merci. A Susegana si sciopera per otto ore in ciascuno dei due turni. Oltre agli operai partecipano alla protesta anche gli impiegati. Gli impianti di produzione e di climatizzazione dei locali sono del tutto bloccati. Una delegazione composta da sette esponenti delle Rsu, riferibili alle tre sigle sindacali, è in viaggio per raggiungere il tavolo di Roma. 
Intanto il segretario generale della Fiom di Milano,  Marcello Scipioni, afferma che la Fiom “non lascerà soli le lavoratrici e i lavoratori di Solaro” e di essere pronta allo sciopero generale territoriale. “Come già Fiat, anche Electrolux utilizza il ricatto occupazionale per imporre una drastica riduzione del salario e condizioni di lavoro inaccettabili”, conclude Scipioni. Duro  anche l'intervento di Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, intervistato questa mattina nel corso della trasmissione Prima di Tutto su Radio1Rai, "Oggi chiederemo al governo di evitare la chiusura delle fabbriche in Italia e di agire in tal senso dal punto di vista fiscale e parafiscale". Sempre questa mattina, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso incontra la stampa a Mestre. L’appuntamento è nella sede della Cgil regionale e al centro della conferenza ci sono le vertenze aperte, a partire da quella della Electrolux insieme ad una valutazione sulla stuazione economico-politica del paese.


29 Gennaio 2014
Powered by Adon