Il segretario generale della Uilm si dice invece interessato al programma di assemblee e voto stabilito da Cgil, Cisl e Uil. Palombella (Uilm): no alla consultazione chiesta dalla Fiom

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
345678 9
101112131415 16
17 1819 202122 23
242526 27 28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

RAPPRESENTANZA

Palombella (Uilm): no alla consultazione chiesta dalla Fiom

Argomento: Rappresentanza, Uilm

La Uilm non parteciperà al percorso di assemblee e voto chiesto dalla Fiom a tutte le categorie metalmeccaniche sulla consultazione degli iscritti sul Testo Unico del 10 gennaio sulla rappresentanza. Interessati invece al programma di assemblee e voto stabilito da Cgil, Cisl e Uil. È quanto emerge dalle dichiarazioni del segretario generale della Uilm, Rocco Palombella.

“I ‘bluff’ di Landini sono ormai scoperti, dichiara Palombella, noi non entriamo nelle discussioni in casa d’altri, ma lui non si deve permettere di coinvolgere le altre organizzazioni metalmeccaniche per risolvere i problemi che ha con la Confederazione di riferimento. [...] Se, come dice lui, ha un problema democratico con la Cgil lo risolva a viso aperto, in un modo, o nell’altro, magari approfittando della presenza di Susanna Camusso”.

Per Palombella, è giunta l’ora di guardare in faccia alla realtà "ed accettarne il verdetto. Per quanto ci riguarda, prosegue, la Uilm non è interessata in alcun modo ad un percorso di assemblee e voto con la Fiom in merito alla consultazione degli iscritti sul testo unico del 10 gennaio. Lo siamo, invece, rispetto al programma di assemblee e voto stabilito da Cgil, Cisl e Uil. È ora di dire basta, conclude il sindacalista, ai giochetti della Fiom”.

E.G.


03 Marzo 2014
Powered by Adon