L'incontro si è concluso con la proposta del Vice Ministro De Vincenti, accolta da tutte le parti, di attivare uno specifico tavolo tecnico per una riorganizzazione complessiva del settore edile cooperativo Incontro al Mise per riorganizzare il settore

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 78910 11
12 1314151617 18
192021222324 25
262728 2930 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

COOPERATIVE EDILI EMILIA ROMAGNA

Incontro al Mise per riorganizzare il settore

Argomento: Cooperative, Edili, Lavoro

Il giorno 29 luglio 2014 si è tenuto, presso il ministero dello Sviluppo Economico, l'incontro per affrontare il tema della crisi del settore cooperativo edile in Emilia Romagna.

All'incontro, presieduto dal vice ministro De Vincenti e con la presenza del ministero del Lavoro, hanno partecipato, oltre alle organizzazioni Sindacali confederali e di categoria, le tre centrali cooperative e la regione Emilia Romagna con gli assessori alle Attività Produttive Luciano Vecchi ed alle Infrastrutture Alfredo Peri.

“Durante l'incontro -scrivono i sindacati in una nota - è emersa con chiarezza la necessità di procedere ad una riorganizzazione complessiva del settore edile cooperativo della nostra regione e che per fare ciò serve un chiaro piano industriale che preveda tempi ed obiettivi del progetto, strumenti e finanza. E' stato inoltre unanime, da parte di Regione, Cooperative, Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, la considerazione che un generale riassetto del settore deve prevedere la messa a disposizione di ammortizzatori che accompagnino ed agevolino il processo riorganizzativo”.

L'incontro si è concluso con la proposta, da parte del Vice Ministro De Vincenti, di attivare uno specifico tavolo tecnico che entri nel merito del progetto e degli strumenti. La proposta è stata accolta favorevolmente da tutti i presenti. Del tavolo tecnico faranno parte il MiSE, il ministero del Lavoro, la regione Emilia Romagna, le Centrali cooperative dell'Emilia Romagna,  i sindacati di categoria Fillea, Filca, Feneal Emilia Romagna e le confederazioni territoriali Cgil, Cisl, Uil Emilia Romagna.


30 Luglio 2014
Powered by Adon