Per la segretaria della Cgil il premier cerca di imitare la Lady di Ferro, ma le politiche liberiste aumentano solo la precarieta' . Camusso, Renzi ha in mente il modello Thatcher

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
7 8910111213
141516171819 20
21 22 2324 2526 27
28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Camusso, Renzi ha in mente il modello Thatcher

Argomento: Cgil, Governo, Riforme

“Mi sembra che il presidente del Consiglio abbia un po' troppo in mente il modello della Thatcher", ha detto il leader della Cgil, Susanna Camusso, a margine dell'inaugurazione della nuova sede della Cgil-Lombardia a Milano.

"La conseguenza del modello degli ultimi venti anni è precariato e non competitività. Un modello fatto di divisioni", ha aggiunto il leader del sindacato di corso d’Italia che ha poi proseguito spiegando il parallelo tra Renzi e Thatcher: "Mi pare che il premier abbia un'idea che è quella delle politiche liberiste estreme, ovvero che la riduzione delle condizioni dei lavoratori sia lo strumento che permette di competere e non ha invece un'idea molto fondamentale, che è il bisogno di creare lavoro di qualità, di procedere all'innovazione, di spingere su investimenti in ricerca e innovazione".

"E' il rovesciamento dei fattori - ha spiegato - che mi ricorda la stagione del liberismo, le cui conseguenze l'Europa le paga tuttora. E continuando a essere prigioniera di una linea dell'austerità e del rigore, come è noto, non ha risolto la crisi in nessun paese e anzi oggi mette in difficoltà anche suoi paesi che avevano un po' recuperato".

A chi le ha chiesto se ritenga la riforma del mercato del lavoro di stampo berlusconiano, Camusso ha replicato: "Credo ci sia una continuità che è lunga nel tempo, che è quella di immaginare che la destrutturazione delle forme di assunzione contrattuale sia un elemento che permette competitività al mercato del lavoro. In questo c'è sicuramente una continuità".

F.P.


19 Settembre 2014
Powered by Adon