L’Inps registra per il 2016 un calo delle pensioni liquidate pari al 22,1%. Una diminuzione ancor più consistente si riscontra tre le nuove pensioni di vecchiaia con un -30,2% Inps, 2016 calo pensioni 22,1%

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
1516171819 2021
22 2324 25 26 27 28
29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Inps, 2016 calo pensioni 22,1%

Argomento: Lavoro, Previdenza

L’Inps, nel Monitoraggio dei flussi di pensionamento, evidenzia per l’anno appena trascorso una brusco frenata nei pensionamenti, con un -22,1%. Si passa dalle 570.002 del 2015 alle 443.477 del 2016. Una riduzione molto più corposa colpisce le nuove pensioni di anzianità, che scendono di 30 punti percentuali. Si mantiene stabile l’importo medio a 987 euro.

La contrazione del numero di liquidazioni va imputata all’innalzamento, di 4 mesi, sia dei requisiti di età per la vecchiaia, sia quelli di anzianità per la pensione anticipata, a causa dell’innalzamento dell’aspettativa di vita registrata dall’Istat.

Per le donne infine, la legge 214/2011 ha previsto un incremento dell'età di vecchiaia di ulteriori 18 mesi per le lavoratrici dipendenti e di 1 anno per le autonome.  


12 Gennaio 2017
Powered by Adon