Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123
456 78 910
11121314151617
181920212223 24
25 26 27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

INDUSTRIA

Olivetti, prosegue fino al 3 giugno la mostra Looking forward alla GNAM di Roma


  

Dopo il grande successo di pubblico e critica,  sarà prorogata fino al 3 giugno 2018 la mostra “Looking forward. Olivetti: 110 anni di immaginazione”, a cura di Ilaria Bussoni, Manolo De Giorgi e Nicolas Martino, ospitata dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma e promossa da Olivetti con la collaborazione dell'Associazione Archivio Storico Olivetti di Ivrea.

Looking forward è il racconto del progetto iniziato 110 anni fa grazie a una grande famiglia dell’industria italiana e dell’eredità immaginifica di quel progetto trasmessa all’azienda che prosegue nel presente. La mostra, con oltre 300 pezzi unici tra oggetti, manifesti e fotografie d’epoca, rende un omaggio non nostalgico a una marca che ha segnato la storia del design, della grafica, dell’innovazione tecnologica e della comunicazione in Italia e nel mondo.

Il racconto si compone di due parti. La prima, “Raccolta visiva”, a cura di Manolo De Giorgi, è un viaggio sintetico nel progetto Olivetti attraverso una trentina di temi che hanno per filo conduttore la modernità. La seconda, “Disegnare la vita”, a cura di Ilaria Bussoni e Nicolas Martino, è una narrativa per scatti fotografici, manifesti pubblicitari e parole che usa l’archivio dell’Associazione Archivio Storico Olivetti come un materiale vivo a partire dal quale guardare non solo la storia, ma il presente e il futuro possibile.

La narrativa visuale presenta più di 150 scatti (stampe fotografiche originali, inedite e in maggior parte mai esposte prima), di alcuni dei maestri della fotografia del secolo scorso quali Henri Cartier-Bresson, Gianni Berengo Gardin, Ugo Mulas, Francisc Català Roca, Fulvio Roiter, oltre a una selezione di decine di manifesti tra i più sorprendenti della produzione mondiale di Olivetti e una collezione delle locandine pubblicitarie di Giovanni Pintori tra la fine degli anni ‘50 e l’inizio dei ‘60. Nel percorso espositivo la progettualità visionaria che caratterizza la storia di Olivetti trova espressione nei prodotti iconici - dalla M1, la prima macchina per scrivere, alla Lettera22, alla P101, alla Valentine, solo per citare alcuni degli oggetti in mostra - e si concede qualche incursione nel nuovo corso digitale, come nel caso del Form200, registratore di cassa connesso e primo prodotto realizzato grazie al concorso Olivetti Design Contest promosso dall’azienda tra le maggiori università europee di design.

Olivetti, marchio storico dell'industria italiana, è oggi il polo digitale del Gruppo TIM - suo azionista di controllo. Con un’ampia offerta di prodotti HW e SW all’avanguardia, svolge l’attività di Solution Provider offrendo soluzioni in grado di automatizzare processi e attività aziendali per le PMI, le grandi aziende e i mercati verticali. Grazie alla leadership nel Retail e nell’Office, e al know how nei settori Machine to Machine, Internet of Things, Cloud Computing e multicanalità evoluta, Olivetti ha oggi un posizionamento distintivo di competenze nell’ambito dell’innovazione digitale. Olivetti ha una presenza commerciale in oltre 50 paesi al mondo, prevalentemente in Europa, nel Far East e in America Latina.


27 Aprile 2018
Powered by Adon