In una nota Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil di Roma e Lazio rendono noto come ci sia stato un peggioramento delle condizioni dei lavoratori di Condotte Spa, che da mesi non ricevono lo stipendio e nel mese di maggio non è stato inoltre retribuito il personale diretto per mancanza di disponibilità di cassa Condotte, tre giorni di sciopero dal 2 luglio e presidio al Mise il 4

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
15161718 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

EDILI

Condotte, tre giorni di sciopero dal 2 luglio e presidio al Mise il 4


Futuro sempre più a rischio per i 3mila lavoratori di Condotte, dopo gli esiti negativi dell’incontro del 20 giugno al Mise “dove i rappresentanti dell’azienda non hanno fatto chiarezza sul futuro dell’azienda e sui livelli occupazionali” è quanto fanno sapere Massimo Fiorucci, Alessandro Rinaldi e Alioscia de Vecchis di Feneal-Uil Filca-Cisl e Fillea-Cgil di Roma e Lazio.

In questi giorni si registrano altri due elementi che rendono la situazione ancor più drammatica: l’esito negativo delle trattative di Condotte con il fondo Oxy Capital ed il rifiuto del Consiglio di Gestione dell’azienda di chiedere l’Amministrazione Straordinaria, che per i sindacati “resta l’unica strada ad oggi praticabile per scongiurare il fallimento e tutelare i livelli occupazionali.”

Nel frattempo, da mesi ai dipendenti delle consortili non vengono pagati gli stipendi e nel mese di maggio non è stato inoltre retribuito il personale diretto per mancanza di disponibilità di cassa ed il crescente e continuo “pericolo del restringimento del perimetro aziendale si traduce nella perdita di commesse già aggiudicate, che rischiano di compromettere l’eventuale ripresa nel segno della continuità” proseguono i sindacati che, hanno proclamato, al termine dell’assemblea dei lavoratori di ieri, uno sciopero di tre giorni, a partire dal 2 luglio, fino a mercoledì 4, giorno in cui a partire dalle ore 9:00 saranno tutti in presidio al Mise, dove si svolgerà alle ore 11:00 un ennesimo incontro tra i tecnici del Ministero, l’azienda ed i rappresentanti dei lavoratori.


28 Giugno 2018
Powered by Adon