Sindacati e lavoratori chiedono l'inquadramento nei contratti collettivi nazionali esistenti che possano riconoscere il rapporto di lavoro subordinato per i fattorini di tutta Italia. Le aziende, invece, preferiscono contratti a tutele minime Riders,ancora nessun accordo, tavoli tecnici rimandati a settembre

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
2 3456 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 1718192021 22
23 2425262728 29

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Riders,ancora nessun accordo, tavoli tecnici rimandati a settembre


Il secondo tavolo sulla vertenza dei Riders, convocato al ministero dello Sviluppo economico, si è concluso ancora ua volta con un nulla di fatto. In campo le posizioni contrapposto delle multinazionali del food delivery e dei rappresentanti dei lavoratori. Sindacati e lavoratori chiedono l'inquadramento nei contratti collettivi nazionali esistenti che possano riconoscere il rapporto di lavoro subordinato per i fattorini di tutta Italia. Le aziende, invece, preferiscono contratti a tutele minime. Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico ha rimandato tutto ai tavoli tecnici che sono stati convocati a settembre ribadendo la possibilità di intervenire attraverso leggi e provvedimenti proposti in parlamento. 

Servizio a cura di Alessia Pontoriero


26 Luglio 2018
Powered by Adon