Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
234567 8
9101112131415
16 17 18 19 2021 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

MEZZI DI TRASPORTI

Industria Italiana Autobus, Fim: positivo l’interesse di aziende pubbliche


All’incontro sindacale di oggi al Ministero dello Sviluppo Economico sulla vertenza di Industria Italiana Autobus, oltre ai rappresentanti del governo, all’azienda e alle parti sindacali erano presenti Invitalia e i rappresentanti di Ferrovie dello Stato e Leonardo.

“Valutiamo positivamente la manifestazione di interesse ribadita da Ferrovie dello Stato, che è fondamentale, insieme a Invitalia, per mettere in sicurezza l’assetto societario di IIA e per creare la condizione di sostenibilità e di prospettiva degli stabilimenti e dell’occupazione.

Anche Leonardo, ha confermato oggi, di dare continuità alla sua presenza nella quota societaria e di dare disponibilità ad una eventuale consolidamento.

Invitalia ha ribadito le disponibilità espresse di partecipare alla capitalizzazione della società insieme al soggetto privato di Ferrovie dello Stato, ma una condizione imprescindibile è l’esistenza del contratto di sviluppo e che quindi, ci sia una continuità aziendale.

È evidente, che se domani l’assemblea straordinaria dei soci decidesse la liquidazione dell’azienda, tutto il progetto di Industria Italiana Autobus fallirebbe drammaticamente.

Abbiamo chiesto come organizzazioni sindacali a Leonardo di esprimersi positivamente e in coerenza con la disponibilità data in sede di Ministero presso l’assemblea dei soci.

Per il pagamento degli stipendi di settembre, Busitalia si è resa disponibile ad effettuare i pagamenti di alcuni crediti nella giornata di oggi in modo che IIA garantisca il pagamento dello stipendio.

Facciamo appello alla società e all’AD Del Rosso di essere conseguenti con le dichiarazioni fatte in passato di voler salvare l’industria di produzione degli autobus nel nostro Paese, e soprattutto, di difendere le prospettive di un patrimonio industriale a cui sono legati 450 lavoratori e le loro famiglie.

 

 


08 Ottobre 2018
Powered by Adon