Dopo l’incontro di oggi al Ministero dei Trasporti, le segreterie dei sindacati degli edili fanno sapere che il Ministro Toninelli ha garantito la continuità dell’opera fino a fine gennaio, in attesa dell’analisi costi-benefici Terzo Valico, 4mila lavoratori appesi all’analisi costi-benefici

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
789101112 13
1415161718 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

EDILI

Terzo Valico, 4mila lavoratori appesi all’analisi costi-benefici


Correlati

Sono scesi in piazza in 500 davanti al ministero dei Trasporti, provenienti dai cantieri del Terzo Valico della Liguria e del Piemonte, per riuscire ad ottenere l'incontro con il Ministro Toninelli che Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil avevano richiesto per avere chiarimenti circa il mancato trasferimento delle risorse per la realizzazione del quinto lotto costruttivo della Milano-Genova. Un incontro in cui, spiegano le segreterie nazionali dei sindacati “il Ministro ci ha detto che la continuità è garantita fino a fine gennaio e che tra qualche giorno il Governo ci dirà, dopo l’analisi costi-benefici, cosa intende fare della tratta Alta Velocità Genova–Milano, opera che ricordiamo è in larga parte già realizzata.”

“Restano dunque 'appesi' all’analisi costi-benefici 4mila lavoratori, tra diretti ed indotto, ed il futuro di una infrastruttura strategica per i collegamenti interni ed europei che è necessario completare.  Abbiamo chiesto al Ministro Toninelli garanzie - proseguono i sindacati - affinché nessun posto di lavoro sia messo in discussione. Ci aspettiamo di essere a breve convocati sull’esito dell’analisi e sulla crisi complessiva di un settore che necessita di interventi e di chiarezza sulle politiche infrastrutturali ed in generale sullo sviluppo del Paese".

"L’incertezza non aiuta così come la mancanza di prospettive certe. La mobilitazione continua così come alta rimane la guardia a difesa del lavoro e del Paese. Ci aspettiamo risposte nei prossimi giorni, altrimenti siamo pronti a nuove mobilitazioni”, concludono le Segreterie nazionali degli edili Cgil, Cisl, Uil.


09 Ottobre 2018
Powered by Adon