Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4 5
6 78 910 11 12
131415161718 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

MANOVRA

Boeri, più che riscriverla, bisogna scriverla

Argomento: Inps, Manovra

La legge di Bilancio, bocciata dalla Commissione Europea, "più che riscriverla, bisogna scriverla, perché attualmente non c'è proprio niente, c'è soltanto un fondo, ci sono delle risorse, ma non c'è scritto assolutamente nulla su ciò che deve essere fatto". Così il presidente dell'Inps, Tito Boeri, al Gr1 Rai.

In riferimento alle pensioni e all'introduzione di quota 100, Boeri ha sottolineato che "per certi versi, in Italia si va già in pensione a 62/63 anni". Facendo l'esempio dei lavoratori dipendenti del settore privato, il presidente dell'Inps che in questo caso "nel 2018 l'età media effettiva di pensionamento è stata a 62 anni e 5 mesi". "Nella cosiddetta Quota 100, che poi in realtà non è Quota 100 - ha proseguito - ci sono moltissimi lavoratori pubblici che andranno in pensione con 30mila euro di pensione, e non si tratta di categorie deboli". Boeri quindi ha ribadito che "in Italia non si va affatto in pensione a 67 anni, si va molto prima soprattutto chi fa lavori pesanti".


26 Ottobre 2018
Powered by Adon