I sindacati di categoria, contrari alla chiusura dello stabilimento di Novi Ligure Pernigotti, chiedono un Piano industriale e finanziario “in grado di rilanciare il brand in Italia e all’estero” Pernigotti, Macchiesi (Flai Cgil): no a chiusura, serve Piano industriale

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234
567891011
121314151617 18
1920212223 24 25
2627 28293031

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

INDUSTRIA ALIMENTARE

Pernigotti, Macchiesi (Flai Cgil): no a chiusura, serve Piano industriale


Correlati

“Nello sceneggiato televisivo “Luisa Spagnoli” c’era un dialogo in cui Luisa Spagnoli affermava che “i cioccolatai piemontesi stavano reagendo all’arrivo sul mercato nazionale dei cioccolatini Perugina”, tra quei cioccolatai uno era Pernigotti”. Lo dichiara Mauro Macchiesi, Segretario nazionale Flai Cgil, a margine dell’incontro al Mise su Pernigotti, cui ha partecipato il Ministro Di Maio.

“Pernigotti con i suoi 170 anni di storia – sottolinea Macchiesi -  è un marchio storico del Made in Italy, il cui valore è il legame con il territorio. Quindi ribadiamo anche oggi che siamo contrari alla chiusura dello stabilimento di Novi Ligure e la terziarizzazione della produzione, abbassando la qualità del prodotto e continuando a commercializzare in Turchia a marchio Pernigotti prodotti lavorati in Turchia. Come sindacati chiediamo un Piano industriale e finanziario in grado di rilanciare il brand in Italia e all’estero, e chiediamo che l’ammortizzatore sociale sia una cassa integrazione di sostegno al Piano industriale. Intanto – conclude il sindacalista -  accogliamo positivamente la richiesta del Premier Conte di incontrare la proprietà, comunicata dal Ministro Di Maio”.


15 Novembre 2018
Powered by Adon