Sino 30 settembre 2018 le domande raccolte sono state 787.982 poco meno del 50% dei nuclei stimati dall'Istat in situazione di povertà assoluta Inps, il 70% di domande raccolte per il Rei arriva dal

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234
567891011
121314151617 18
1920212223 24 25
2627 28293031

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Inps, il 70% di domande raccolte per il Rei arriva dal


Le domande di Reddito d'Inclusione presentate al 30 settembre 2018 sono state 787.982, poco meno del 50% dei nuclei stimati dall'Istat in situazione di povertà assoluta. Alla stessa data le domande Rei accolte sono risultate 375.799 pari al 47,7% del totale. La forte incidenza delle regioni meridionali è rilevabile da 252.269 domande accolte pari al 67,1% del totale nazionale. Le domande accolte nelle regioni centrali sono risultate 53.042 pari al 14,1% e quelle nelle regioni settentrionali 70.488 pari al 18,7%. È quanto emerge dal Rendiconto Sociale dell'Inps.

Il Reddito di Inclusione (ReI), introdotto nel 2017 ed operativo dal 1 gennaio 2018, sostituisce ed assorbe il Sostegno all'Inclusione Attiva (SIA), misura sperimentale di contrasto alla povertà, operativa dal 2016 e fino al 31 ottobre 2017 alla quale hanno potuto accedere i nuclei familiari in condizioni di bisogno. Il ReI è riconosciuto previa valutazione della situazione economica e dell'adesione ad un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa.

È importante evidenziare che i beneficiari sono risultati per 330.613 cittadini italiani, pari al 88%. Se si considerano i cittadini dell'Unione Europea tale percentuale sale al 91,8%, mentre i cittadini extracomunitari beneficiari risultano 30.072 pari al 8,0%.

A.P


05 Dicembre 2018
Powered by Adon