Una indagine dell'associazione delle agenzie interinali lancia l'allarme: non potranno essere rinnovati a causa del nuovo limite di 24 mesi Assolavoro, col decreto dignità a gennaio ''svaniranno'' 53 mila posti

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1234
567891011
121314151617 18
1920212223 24 25
2627 28293031

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Assolavoro, col decreto dignità a gennaio ''svaniranno'' 53 mila posti

Argomento: Lavoro


Da gennaio, ''svaniranno'' 53 mila posti di lavoro. Ad affermarlo e' una indagine di Assolavoro, che lancia l'allarme sugli effetti del decreto dignita' emanato dal governo. L’associazione di categoria, che riunisce l’85% delle agenzie di somministrazione, spiega che sono circa 53.000 le persone che dal 1° gennaio 2019 non potranno essere riavviate al lavoro dalle agenzie, perché raggiungeranno i 24 mesi di limite massimo per un impiego a tempo determinato. 

"È l’effetto - sottolinea l’associazione in una nota - della circolare 17 del ministero del Lavoro del 31 ottobre che ha considerato compresi nelle nuove misure anche i lavoratori con contratti stipulati prima dell'entrata in vigore della legge di conversione del decreto dignità. Una “stima prudenziale”". La somministrazione di lavoro interessa oltre 700 mila persone in un anno, mentre la media mensile è di oltre 400 mila (su base trimestrale) spiegano da Assolavoro. L’associazione precisa anche che «i lavoratori somministrati assunti a tempo indeterminato sono circa il 10% e in un anno vengono formate oltre 240mila persone»

05 Dicembre 2018
Powered by Adon