Aprendo il congresso della sua categoria, la segretaria generale dei metalmeccanici Cgil lancia la proposta di unificare le iniziative di lotta di questi mesi, costruendo un appuntamento nazionale per ''dare valore e riconoscere centralita' al lavoro" Re David (Fiom) mobilitiamoci per una grande manifestazione nazionale

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
234567 8
91011121314 15
161718192021 22
23 2425 262728 29
30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

METALMECCANICI

Re David (Fiom) mobilitiamoci per una grande manifestazione nazionale

Argomento: Cgil, Fiom, Metalmeccanici

Correlati

Una grande manifestazione nazionale per dare valore e riconoscere centralità al lavoro industriale. La propone la leader della Fiom Cgil, Francesca Re David, nella relazione introduttiva al 27^ congresso della categoria, iniziato oggi a Riccione.
"In questi mesi - afferma Re David-  noi abbiamo reagito con iniziative e scioperi alle assurde morti sul lavoro che continuano a ripetersi nell’epoca 4.0 ma anche dello sfruttamento del lavoro; abbiamo manifestato sui territori contro il razzismo e per la dignità dei nostri compagni che arrivano dall’altra parte del mare; ci siamo mobilitati per rivendicare ammortizzatori sociali per gestire le crisi senza licenziamenti; abbiamo rivendicato la centralità di politiche industriali assenti da troppo tempo e di nuovo assenti in questa legge finanziaria, e la necessità dell’intervento pubblico come volano di un’industria e di un lavoro che tenga insieme Nord e Sud, diritti sociali e diritti ambientali, innovazione e benessere delle persone. Abbiamo condiviso il documento Cgil, Cisl e Uil sul Def che è una piattaforma verso il governo e offre elementi di discussione nei confronti delle imprese". 
Ora, prosegue, "e' il momento di connettere e riunificare le iniziative e le lotte dando la centralità che sempre hanno avuto nel nostro Paese le lavoratrici e i lavoratori metalmeccanici. All’impoverimento e alla solitudine si reagisce dando una prospettiva comune, perciò vi propongo, mobilitiamoci. Costruiamo una grande manifestazione nazionale per dare valore e riconoscere centralità al lavoro industriale nel necessario e urgente cambiamento sociale e del lavoro".

12 Dicembre 2018
Powered by Adon