Il segretario nazionale della Fiom Michele De Palma chiede che il Governo convochi subito le due aziende per affrontare i problemi Fiom: Industria Italiana Autobus e Blutec non pagano gli stipendi

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
789101112 13
1415161718 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

AUTOMOTIVE

Fiom: Industria Italiana Autobus e Blutec non pagano gli stipendi


“Sono in corso oggi gli scioperi negli stabilimenti Blutec per il mancato pagamento degli stipendi da parte della proprietà, che non ha fornito nessuna informazione in merito. Stessa situazione riguarda i lavoratori di Industria Italiana Autobus di Bologna e di Flumeri (Avellino), che non hanno ricevuto i salari, e in queste ore stanno organizzando iniziative di protesta.

È inaccettabile quello che sta accadendo. Sono diversi mesi che la Fiom, con gli altri sindacati, manifesta insieme ai lavoratori per avere informazioni chiare sul futuro degli stabilimenti Blutec e Industria Italiana Autobus. Il peggioramento delle due vertenze è sotto gli occhi di tutti, è a rischio il processo di reindustrializzazione e rioccupazione per circa 1500 lavoratrici e lavoratori.

Per questo ribadiamo la richiesta al Ministro dello Sviluppo Economico di intervenire e convocare con urgenza le due aziende per affrontare i problemi. La Fiom sosterrà tutte le iniziative dei lavoratori per chiedere il rispetto degli accordi, il pagamento delle spettanze e il ritorno al lavoro per tutti”.

Lo dichiara in una nota Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive.

TN


16 Gennaio 2019
Powered by Adon