Le quattro ore di sciopero decise dai sindacati sono per protestare contro la riorganizzazione del gruppo che prevede 123 esuberi Abb, domani sciopero di tutto il gruppo

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
45 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 2829 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ELETTRONICA

Abb, domani sciopero di tutto il gruppo


Domani, 1° febbraio, sarà sciopero in tutti gli stabilimenti del Gruppo Abb del nostro paese contro la riorganizzazione aziendale che prevede 123 esuberi nello stabilimento di Vittuone, in provincia di Milano.

Le 4 ore di sciopero decise per domani sono una prima risposta alla decisione presa in ambito europeo che riguarda la produzione di motori e generatori. Nello specifico Abb ha deciso di ridurre la capacità produttiva facendo ricadere le principali conseguenze sull’Italia.

Per Mirco Rota, coordinatore nazionale Fiom del Gruppo, “lo stabilimento di Vittuone, già pesantemente coinvolto nell’ultima riorganizzazione, dopo questo ultimo annuncio rischia di essere messo in discussione. La scelta di dismettere alcune produzioni e di trasferirne altre in Finlandia non è per nulla condivisibile e insieme ai lavoratori cercheremo di ostacolarla”.

“Naturalmente – continua – insieme alle Istituzioni locali chiederemo anche al Governo un intervento non di facciata ma per far sì che in Italia Abb abbandoni questo trend di disimpegno, confermata anche dalla preoccupante decisione di vendere ad Hitachi la divisione Power Greed.”

“Dopo lo sciopero di domani – conclude Rota – chiederemo a Regione e Governo un loro coinvolgimento per affrontare questo delicato scenario e le conseguenze industriali e occupazionali.”

TN


31 Gennaio 2019
Powered by Adon