Per il ministero degli Esteri francese le ultime ingerenze sono una “provocazione inaccettabile” La Francia richiama l’ambasciatore in Italia

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
789101112 13
1415161718 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

RELAZIONI INTERNAZIONALI

La Francia richiama l’ambasciatore in Italia


Il ministero degli Esteri francese ha annunciato che richiamerà l'ambasciatore in Italia "per consultazioni" dopo una serie di "dichiarazioni oltraggiose" e di "attacchi senza fondamento" e "senza precedenti". "Le ultime ingerenze costituiscono una provocazione ulteriore e inaccettabile" si legge in un comunicato del portavoce del Quai d'Orsay.

Da "vari mesi" la Francia è oggetto di "accuse ripetute, di attacchi senza fondamenti, di dichiarazioni oltraggiose" si legge nella dichiarazione. "E' senza precedenti, dalla fine della guerra. Avere dei disaccordi è una cosa, strumentalizzare una relazione a fini elettorali è un'altra". E ancora "le ultime ingerenze costituiscono una provocazione ulteriore e inaccettabile. Violano il rispetto della scelta democratica fatta da un popolo amico e alleato. Violano il rispetto reciproco dovuto tra due governi liberamente e democraticamente eletti".

Secondo il Quai d'Orsay "la campagna per le elezioni europee non giustifica la mancanza di rispetto verso un popolo o verso la sua democrazia". La nota di Parigi conclude con un appello all'Italia "ad agire per ritrovare il rapporto di amicizia e di rispetto reciproco all'altezza della nostra storia e del nostro destino comune".

TN


07 Febbraio 2019
Powered by Adon