L'analisi di Vincenzo Bavaro sulle novita' contenute nel provvedimento che i Cinque Stelle vorrebbero introdurre in Italia. Salario minimo, ecco perché sarebbe una buona soluzione

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
1516171819 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Salario minimo, ecco perché sarebbe una buona soluzione

Autore: Vincenzo Bavaro

Allegati

"La questione salariale è ormai riconosciuta come tale da tutti gli attori istituzionali, italiani ed europei. Si tratta di una questione che incrocia il tema più generale del contrasto alle forme di povertà; povertà vecchie e nuove, quali sono le condizioni di povertà in cui versa un segmento di lavoratori, poveri pur essendo occupati. Una fenomenologia della povertà che rimanda al problema dei bassi livelli salariali tali da provocare oggettivamente un problema sociale, oltre che economico".

Inizia così l'analisi che Vincenzo Bavaro, docente di diritto del lavoro all’Università di Bari, dedica al salario minimo, tema oggi tornato di attualità dopo la presentazione della proposta di legge a firma Pd della primavera scorsa, e dopo  che il vicepremier Luigi Di Maio ha annunciato per i prossimi giorni la possibilità di un intervento del governo in materia. Bavaro, analizzando l'ultimo testo di legge a firma 5 Stelle, ravvisa alcune sostanziali novita' rispetto a precedenti testi che lo rendono una strada positiva da seguire.

Per leggere l’analisi integrale scaricare il pdf


05 Marzo 2019
Powered by Adon