I sindacati di categoria Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl hanno convocato per lunedì 15 aprile un attivo nazionale della sanità privata a Roma, alla presenza dei segretari generali delle rispettive confederazioni, per discutere del rinnovo del contratto Contratti, sindacati: la sanità privata attende rinnovo da 12 anni

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345
67891011 12
13141516171819
2021 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

SANITÀ

Contratti, sindacati: la sanità privata attende rinnovo da 12 anni


"Tempo scaduto, dopo 12 anni è ora di rinnovare il contratto della sanità privata". Lo dicono Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl che hanno convocato per lunedì 15 aprile un attivo nazionale della sanità privata a Roma alla presenza dei segretari generali delle rispettive confederazioni Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Saranno presenti anche i leader delle tre categorie Serena Sorrentino, Maurizio Petriccioli e Michelangelo Librandi.

Al centro dell'iniziativa la vicenda relativa al rinnovo di un contratto scaduto da 12 anni e che interessa una platea di circa 300mila lavoratori. "Dopo 12 anni le aziende ci dicono che per il rinnovo sono disposte a mettere zero euro. E' una vergogna", tuonano i sindacati chiamando in causa le controparti, Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) e Aris (Associazione religiosa istituti socio-sanitari). "Il tempo è scaduto - aggiungono - se Aiop e Aris vogliono riaprire il tavolo del rinnovo del contratto nazionale, la base di partenza per noi è la garanzia di ottenere le stesse condizioni del pubblico".

Allo stato le trattative per il rinnovo del contratto sono interrotte "dopo l'indisponibilità delle controparti a prevedere aumenti contrattuali - concludono - basta con i ricatti, non siamo più disposti a tollerare questa situazione".

E.G.


04 Aprile 2019
Powered by Adon