Secondo l'indagine Taxing Waves 2019 le tasse sul lavoro in Italia sono al terzo livello più alto dell’area Ocse e al secondo per quanto riguarda le famiglie Ocse, Italia: le alte tasse su lavoro penalizzano chi ha famiglia e figli

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
789101112 13
1415161718 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

FISCO

Ocse, Italia: le alte tasse su lavoro penalizzano chi ha famiglia e figli


Italia terza peggiore nelle economie avanzate sulla tassazione del lavoro e con un trattamento perfino più penalizzante alle famiglie con figli. Secondo l'indagine Taxing Waves 2019, pubblicata dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nella Penisola il cuneo fiscale su un lavoratore single è cresciuto di 0,2 punti lo scorso anno, raggiungendo il 47,9 per cento.

Si tratta del terzo livello più elevato tra i 36 Stati dell'Ocse (dietro a Belgio e Germania), lo stesso piazzamento del 2017. In Italia, si legge, imposte sul reddito e contributi rappresentano l'85% della tassazione totale sul lavoro, a fronte di 7na media OCSE del 77%.

In tutte le maggiori economie sono previste agevolazioni alle famiglie con figli, ma anche con queste il livello di tassazione in Italia a un lavoratore di un nucleo con figli risulta il secondo più elevato di tutta l'Ocse, con un 39,1 per cento nel 2018 a fronte di una media del 26,6 per cento. E in questo caso la posizione è peggiorata di un gradino.

Le agevolazioni fiscali a lavoratori con figli in Italia corrispondono a 8,8 punti percentuali, rileva l'Ocse nella scheda sulla Penisola, meno della media dei Paesi membri che si attesta a 9,5 punti.

TN


11 Aprile 2019
Powered by Adon