I sindacati di categoria respingono al mittente l’intero progetto riorganizzativo dell’azienda, da subito considerato incoerente, le cui soluzioni sconvolgono la vita di intere famiglie Wind Tre, sindacati: adesione allo sciopero fino al 100%

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
789101112 13
1415161718 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

TLC

Wind Tre, sindacati: adesione allo sciopero fino al 100%


"L’altissima adesione di tutti i lavoratori e lavoratrici di WINDTRE e l’alta partecipazione alle varie manifestazioni o sit-in organizzati nelle varie realtà locali testimoniano il disagio e la contrarietà alle iniziative di carattere organizzativo espresse dalla dirigenza di WINDTRE, nelle scorse settimane, relative ai trasferimenti del mondo FINANCE verso Milano e la esternalizzazione dei DATA CENTER interni", così una nota unitaria delle segreterie Nazionali Slc-Cgil Fistel-Cisl e Uilcom-Uil.

"I sindacati, forti di questi risultati, respingono al mittente l’intero progetto riorganizzativo, da subito considerato incoerente, le cui soluzioni propinateci dall’azienda sconvolgono la vita di intere famiglie."

"L’intero settore, l’intera filiera delle TLC è attraversata da tempo da periodi molto difficili, con contrazione di fatturati e politiche commerciali a dir poco discutibili, che hanno avuto effetti negativi a tutto campo anche con riflessi devastanti sull’occupazione - proseguono i sindacati che sono convinti che "recuperare un dialogo costruttivo con WINDTRE, ma al tempo stesso serio e coerente con vere iniziative di sviluppo possa in primis evitare soluzioni traumatiche per i lavoratori e  rilanciare la stessa azienda proiettandola verso l’innovazione e la digitalizzazione."

"Le Segreterie Nazionali, anche nell’incontro del prossimo 18 Aprile convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico, sono pronte a ribadire la propria disponibilità a percorsi che non vedano prospettarsi progetti le cui ricadute negative si riflettano sulle lavoratrici e sui lavoratori di WINDTRE - conclude la nota. Le Segreterie nazionali, in mancanza di risposte concrete e coerenti, insieme a tutti i lavoratori  si vedranno costrette a mettere in campo ulteriori iniziative per cambiare il piano aziendale."

TN


11 Aprile 2019
Powered by Adon