La richiesta economica dei sindacati un aumento di 155 euro nel triennio 2019-2021 Si aprono le trattative per il rinnovo del contratto

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
123456 7
8 9 10 111213 14
15 1617 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ENERGIA

Si aprono le trattative per il rinnovo del contratto


Nel pomeriggio di ieri si sono aperte, a Roma, le trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro del settore elettrico tra le rappresentanze sindacali Filctem Cgil, Flaei Cisl, Uiltec Uil, la delegazione trattante e i rappresentanti delle associazioni datoriali di Elettricità Futura - Confindustria, Utilitalia e l’associazione Energia Libera. Il settore riguarda circa 53 mila lavoratori occupati in circa 130 aziende sparse in tutto il territorio nazionale. La richiesta economica avanzata dai sindacati nella piattaforma per il rinnovo contratto, votata con un ampio consenso dai lavoratori nelle assemblee, è di 155 euro nel triennio 2019-2021.


“Vogliamo trovare un buon accordo in tempi brevi, perché in un quadro di trasformazione normativa (chiusura delle centrali a carbone entro il 2025, art. 177 del codice degli appalti e lo spezzettamento dell’industria idroelettrica) rischia di mutare profondamente questo settore nei prossimi anni, il rinnovo del contratto ci permetterà di affrontare questo momento delicato con più forza e in maniera adeguata, anche avendo difronte la possibilità di integrare nel ccnl elettrico le aziende che si occupano di energia rinnovabile”: hanno dichiarato i segretari generali di Filctem, Flaei, Uiltec rispettivamente Marco Falcinelli, Carlo Meazzi, Paolo Pirani.

TN


09 Maggio 2019
Powered by Adon