La ricchezza netta si è attestata a 1.053 miliardi di euro, con un calo di circa 23 miliardi rispetto all'anno precedente e di circa 338 miliardi rispetto al picco toccato nel 2012 Istat-Bankitalia, nel 2017 cala la ricchezza netta delle imprese

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 2345 6
7 8910 1112 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ECONOMIA

Istat-Bankitalia, nel 2017 cala la ricchezza netta delle imprese


La ricchezza netta delle società non finanziarie a fine 2017 si è attestata a 1.053 miliardi di euro, con un calo di circa 23 miliardi rispetto all'anno precedente e di circa 338 miliardi rispetto al picco toccato nel 2012. E' quanto emerge da uno studio di Istat e Banca d'Italia.

Il totale delle attività del settore, 4.943 miliardi di euro, è costituito per il 63% da attività non finanziarie. La ricchezza lorda delle imprese è cresciuta di 177 miliardi rispetto alla fine del 2016 (+3,7%), grazie all'aumento per 196 miliardi di euro della componente finanziaria (+11,9%), che ha controbilanciato la contrazione delle attività reali (-0,6%), in diminuzione dal 2013.

Le passività finanziarie sono aumentate di 200 miliardi rispetto al 2016 (+5,4%), soprattutto per la variazione di azioni e altre partecipazioni (143 miliardi di euro), in presenza di una dinamica ancora contenuta del credito.

Il ricorso al finanziamento tramite titoli e prestiti è stato pari a 1.233 miliardi di euro, un ammontare contenuto nel confronto internazionale.

TN


09 Maggio 2019
Powered by Adon