Per il segretario generale della Uil Antonio Foccillo date le risorse non è possibile nemmeno avviare un negoziato preliminare all’Aran Uil: sui contratti la ministra Buongiorno passi dalle parole ai fatti

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
7 8910111213
141516171819 20
21 22 2324 2526 27
28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

PUBBLICO IMPIEGO

Uil: sui contratti la ministra Buongiorno passi dalle parole ai fatti


"Consideriamo sicuramente positive le dichiarazioni del ministro Bongiorno che ha annunciato, per la prossima legge di bilancio, ulteriori passi in avanti per il rinnovo dei contratti". Lo dichiara il segretario confederale della Uil, Antonio Foccillo.

"E' necessario però passare rapidamente dagli annunci ai fatti - prosegue - perché stando alle risorse disponibili, con ogni evidenza insufficienti, non è stato possibile avviare, nemmeno per via preliminare, qualsiasi negoziato in Aran. Riaperta la contrattazione, dopo circa dieci anni di stasi che ha gravato pesantemente sugli stipendi dei lavoratori pubblici, i rinnovi contrattuali del triennio già in corso non possono assolutamente passare in secondo piano, come sembrerebbe, invece, anche dalla lettura del Def. Non sono più procrastinabili ulteriori rinvii: vanno avviate le trattative al più presto per valutare non solo gli aspetti normativi ma anche un notevole incremento del potere di acquisto".

TN


14 Maggio 2019
Powered by Adon