In questo modo, ha spiegato il presidente degli industriali all’Assemblea annuale, è possibile individuare il contratto collettivo di riferimento per la giusta retribuzione Boccia: fare una legge sulla rappresentanza per eliminare il dumping contrattuale

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
234567 8
91011121314 15
161718192021 22
23 24 25 26 27 28 29
30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

CONFINDUSTRIA

Boccia: fare una legge sulla rappresentanza per eliminare il dumping contrattuale


Correlati

Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, propone al Parlamento una "legge sulla rappresentanza" per eliminare il "dumping contrattuale" e "individuare con certezza quale sia il contratto collettivo da prendere a riferimento per la retribuzione giusta". Dal palco dell'assemblea annuale dell'associazione, Boccia aggiunge che "per le imprese che applicano un contratto collettivo nazionale di riferimento prevediamo la detassazione e la decontribuzione totale dei premi di risultato stipulati dalla contrattazione aziendale".

Sulla rappresentanza Confindustria ha già siglato un'intesa con Cgil, Cisl e Uil. Le parti, ricorda Boccia, con il Patto per la fabbrica si sono poi impegnate "per una concezione moderna delle relazioni industriali che vorremmo attuata in tutti i suoi aspetti. Lo abbiamo fatto individuando punti di convergenza su cui è possibile far fronte comune. A partire dalla necessità di ridurre il carico fiscale a vantaggio dei lavoratori per aumentare i salari - conclude - migliorare il potere d'acquisto e stimolare per questa via la domanda interna oggi particolarmente depressa".

TN


22 Maggio 2019
Powered by Adon