Per il segretario generale della Uiltec preoccupano le prospettive dell'economia per l'anno in corso sulla base dei dati diffusi oggi dall’Istat Pirani (Uiltec): sindacati e imprese insieme per la crescita

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1
234567 8
91011121314 15
161718192021 22
23 24 25 26 27 28 29
30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

ECONOMIA

Pirani (Uiltec): sindacati e imprese insieme per la crescita


"Le prospettive dell`economia italiana per l`anno in corso ci preoccupano come dimostrano i dati diffusi dall`Istat. Purtroppo, per i settori che ci riguardano, il rallentamento delle aspettative sui livelli produttivi dell'intera area euro incide negativamente, e ancor di più degli anni passati, sulle scelte di investimento delle imprese. Calano investimenti e cresce poco la ricchezza del Paese. Così non va e soprattutto l`industria manifatturiera ne risente". Così Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec, al suo arrivo a Vienna per prender parte ai lavori del quattordicesimo congresso della confederazione europea dei sindacati, ha commentato il dato di crescita dello 0,3% riguardante il Pil nel 2019 secondo le previsione dell`Istituto nazionale di statistica.

"Si tratta - ha continuato Pirani - di una percentuale irrisoria che ci condanna ad essere il fanalino di coda dei Paese europei a livello di crescita economica. Ci vorrebbe una dose massiccia di investimenti pubblici e privati a favore dell`industria, rispetto alla sconfortante decelerazione oggi prevista. E, poi, ci vorrebbero meno tasse sul lavoro e buste paga più robuste per i lavoratori. Mai come ora imprese e sindacati devono unire le forze per fare uscire il Paese dal guado della stagnazione".

TN


22 Maggio 2019
Powered by Adon