Una norma ritenuta pericolosa, secondo i sindacati, per gli appalti pubblici, che mette a rischi onache la sicurezza sui luoghi di lavoro e la corretta applicazione dei contratti Cgil, Cisl e Uil: domani presidio a Roma contro lo Sblocca Cantieri

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
1516171819 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

APPALTI

Cgil, Cisl e Uil: domani presidio a Roma contro lo Sblocca Cantieri


Per chiedere al Governo di rivedere le proprie posizioni sui contenuti del decreto legge ‘Sblocca Cantieri’, Cgil, Cisl e Uil promuovono per domani, 11 giugno, a partire dalle ore 15, un presidio unitario in piazza Monte Citorio a Roma.

“Questa approvazione legislativa che riteniamo pericolosa per il settore degli appalti pubblici, come abbiamo già avuto modo di condividere nella manifestazione dei giorni scorsi, si scaricherà - dichiarano i segretari nazionali di Cgil, Cisl, Uil, Giuseppe Massafra, Andrea Cuccello e Tiziana Bocchi - con pesanti ripercussioni sulle lavoratrici e sui lavoratori per quanto concerne la sicurezza e la corretta applicazione contrattuale. Tutto ciò lo riteniamo un grave errore da parte del Governo Conte. Per questo - concludono - invitiamo tutte e tutti a partecipare alla mobilitazione”.

TN


10 Giugno 2019
Powered by Adon