In ripresa dopo 8 mesi negativi. Fca fa segnare un calo delle immatricolazioni dell’8,1% e la quota di mercato scende a 7,1% A maggio immatricolazioni in Ue a +0,1%

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
1516171819 2021
222324252627 28
2930

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

AUTO

A maggio immatricolazioni in Ue a +0,1%


Il mercato europeo dell'auto torna a crescere a maggio dopo otto mesi consecutivi in perdita.

L'aumento delle immatricolazioni è stato però "modesto", con un +0,1% dopo il -0,4% di aprile. Lo comunica l'Acea, l'associazione dei costruttori europei, sottolineando che il mese scorso sono state immatricolate 1.400.518 macchine, con una domanda trainata soprattutto dai paesi dell'Europa centrale (+6,2%). Per Fiat Chrysler le immatricolazioni a maggio sono state 99.611, con un -8,1% rispetto allo stesso mese del 2018, mentre la quota di mercato è scesa dal 7,7% al 7,1%.

Nei cinque mercati principali, i risultati sono stati negativi in Spagna (-7,3%), Regno Unito (-4,6%) e Italia (-1,2%). Bene invece la Germania con un +9,1% e la Francia con un +1,2%. Nei primi cinque mesi dell'anno, invece, le immatricolazioni nell'Ue sono diminuite del 2,1%: con l'eccezione della Germania, finora i maggiori mercati europei hanno avuto tutti una performance negativa quest'anno.

Per il gruppo Fca a gennaio-maggio le immatricolazioni sono state 442.521, con un calo dell'8,6%, mentre la quota di mercato è diminuita dal 7% al 6,6%. Ancora molto bene il brand Lancia, con un +19,8% nelle vendite a maggio e un +30,8% nei primi cinque mesi. In flessione significativa invece l'Alfa Romeo, con un -49,8% a maggio e un -43,5% nei cinque mesi.

Il primo gruppo europeo per auto vendute resta la Volkswagen, con 345.296 macchine immatricolate a maggio: in calo del 2,1%, con una quota di mercato che diminuisce dal 25,2% al 24,7%. Al secondo posto ci sono i francesi di Psa (Peugeot e Citroen) che hanno venduto a 233.419 auto, con un aumento del 4,3% e una quota in crescita al 16,7% (dal 16%).

Negativo invece l'andamento per la Renault con 155.784 immatricolazioni, in flessione del 3,7%: la quota di mercato passa così dall'11,6% all'11,1%. Il quarto costruttore in Europa è la Hyundai, che precede Fiat Chrysler: per il gruppo coreano le macchine vendute a maggio sono 90.513, con una crescita del 2,1% e una quota in salita dal 6,3% al 6,5%.

TN


18 Giugno 2019
Powered by Adon