L’annuncio provoca un rafforzamento del dollaro rispetto all’euro, per il presidente Usa sarebbe ‘concorrenza sleale’ Bce, Draghi annuncia ulteriori tagli ai tassi, Trump si arrabbia e twitta

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
1 234567
891011 1213 14
1516171819 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

POLITICA MONETARIA

Bce, Draghi annuncia ulteriori tagli ai tassi, Trump si arrabbia e twitta


“In assenza di un miglioramento, al punto che sia minacciato il ritorno di un'inflazione sostenibile ai livelli desiderati, sarà necessario un ulteriore stimolo. Ulteriori tagli dei tassi e misure per mitigare qualsiasi effetto collaterale continuano a far parte degli strumenti a nostra disposizione".  Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, in un discorso pronunciato al Ecb Forum in corso a Sintra. Inoltre, secondo Draghi, "il programma di acquisto di asset (il quantitative easing, ndr) ha ancora uno spazio considerevole".

"Nelle prossime settimane, il Consiglio direttivo delibererà su come i nostri strumenti possono essere adattati in funzione della gravità del rischio per la stabilità dei prezzi", ha spiegato Draghi, dimostrando, una volta di più, di voler mantenere il controllo della situazione fino all’ultimo giorno utile del suo mandato.

L’annuncio del presidente della Bce ha avuto un impatto immediato sull’euro, sullo spread e sulle Borse europee: i primi sono scesi, le seconde hanno festeggiato impennandosi.

Ed è proprio la discesa dell’euro rispetto al dollaro che ha fatto infuriare il presidente Usa Donald Trump, che ha manifestato il suo disappunto attraverso il suo strumento preferito, Twitter. "Mario Draghi – è il testo twittato da Trump- ha appena annunciato che potrebbero esserci più stimoli e questo ha subito fatto scendere l'euro contro il dollaro, rendendo ingiustamente più facile, per loro, competere con gli Stati Uniti. La stanno passando liscia da anni, insieme alla Cina e altri". Il presidente Usa, in pratica, accusa l’Eurozona di usare metodi sleali per competere con l’economia degli  Stati Uniti.


18 Giugno 2019
Powered by Adon