E' quanto emerge dalla Nota trimestrale congiunta sulle tendenze dell'occupazione relativa al primo trimestre 2019 diffusa dall'Istat, dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali, da Inps, Inail e l'Anpal Nel I trimestre i contratti stabili crescono di 207mila unità

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345 6
7 8910111213
141516171819 20
21 22 2324 2526 27
28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

LAVORO

Nel I trimestre i contratti stabili crescono di 207mila unità


Sul fronte del lavoro le posizioni a tempo indeterminato crescono di 207 mila nel I trimestre.

Continua così la crescita iniziata nel primo trimestre 2018 (+40 mila) e proseguita nel secondo (+56 mila), terzo (+54 mila) e quarto (+88 mila). E' quanto emerge dalla Nota trimestrale congiunta sulle tendenze dell'occupazione relativa al primo trimestre 2019 diffusa dall'Istat, dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali, da Inps, Inail e l'Anpal.

Per la prima volta dopo undici trimestri di aumento, si riducono invece le posizioni a tempo determinato (-69 mila) anche se il numero di attivazioni a tempo determinato si attesta a 2 milioni 20 mila, valore massimo della serie.

Le due dinamiche per tipologia di contratto sono influenzate dal notevole aumento delle trasformazioni a tempo indeterminato (+223 mila, +55% rispetto al quarto trimestre 2018) che raggiungono il livello massimo della serie storica contribuendo in modo complementare ad accrescere il numero di posizioni a tempo indeterminato e a diminuire quelle a termine.

TN


19 Giugno 2019
Powered by Adon