A Bologna vogliono il passante Nord perché la tangenziale è sempre intasata. Ieri il Ministro pare avere dato il suo consenso, ma in realtà è una soluzione che non risolve. Ecco perché’, e quali alternative esistono Passante Nord, un sì sbagliato di Toninelli

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345
67891011 12
13141516171819
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica
Presidente Associazione Professione in Famiglia

Passante Nord, un sì sbagliato di Toninelli


A Bologna vogliono il passante Nord perché la tangenziale è sempre intasata. Ieri il Ministro pare avere dato il suo consenso. Ebbene se continua una situazione per la quale chi va da  Nord a Sud e viceversa sia obbligato a passare da Bologna e Firenze non basterà mai.

C’è l’alternativa:

-   completare la Livorno-Civitavecchia;

-   rendere praticabile la Orte-Cesena-Ravenna prolungandola fino a Mestre o Padova.

Si distribuirebbe su queste vie una parte grande del traffico che passa da Bologna e Firenze. Mi azzardo a dire che non ci sarebbe stato bisogno di realizzare la variante di valico e che forse si darebbe luogo a concorrenza fra i gestori. Sono opere che andranno comunque realizzate a meno che la congregazione di Capalbio non continui a dominare.

A Firenze c’è un progetto, interrotto per intervento della magistratura, per una galleria che permetta di piazzare la stazione dell’alta velocità sotto quella di Santa Maria Novella. Ma davvero l’alta velocità non potrebbe utilizzare una stazione tangenziale alla città opportunamente adeguata e con collegamenti efficienti con il centro?

Nella mia Parma ha senso un aeroporto quando siamo a metà strada tra Bologna e Milano? Se davvero gli trovano una missione merci che lo possa far funzionare convenientemente allora può avere un senso; diversamente non lo avrà. Per i miei paesani è invece importante quella che chiamano TI-BRE e cioè il collegamento autostradale e ferroviario  da La Spezia alle vie del Brennero.  C’è da completare e ammodernare ferrovia e autostrade esistenti.

Si potrebbe continuare.

Aldo Amoretti

 


24 Luglio 2019
Powered by Adon