Per la Fiom-Cgil, quanto sta avvenendo ai lavoratori della Elexos, ex Schneider Electric, di Rieti, “è una vergogna” e chiedono a tutte le istituzioni di intervenire urgentemente e scongiurare i licenziamenti Elexos ex Schneider Electric, Fiom: scongiurare i licenziamenti

Il guardiano del faro

notizie del giorno

›› tutte le notizie

I Blogger del Diario

›› tutti gli interventi

calendario

DoLuMaMeGiVeSa
12345
67891011 12
13141516171819
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

dalle istituzioni

newsletter

link

argomenti

Galleria fotografica

Galleria fotografica

METALMECCANICI

Elexos ex Schneider Electric, Fiom: scongiurare i licenziamenti

Argomento: Migranti

“Quanto sta avvenendo ai lavoratori della Elexos, ex Schneider Electric, di Rieti, è una vergogna. I lavoratori che, in una provincia devastata industrialmente e massacrata dal terremoto, hanno scelto di investire le risorse che la Schneider era disponibile a dare per la chiusura dello stabilimento in una nuova attività industriale, vedono tradire brutalmente tutte le loro aspettative e rischiano di essere licenziati tutti.” Così in una nota congiunta Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil e Fabrizio Potetti, segretario generale Fiom-Cgil Roma e Lazio.

“Chiediamo a tutte le istituzioni – prosegue la nota -  di intervenire urgentemente e scongiurare i licenziamenti per difendere uno dei pochi siti produttivi ancora esistenti a Rieti e per sostenere le lavoratrici e i lavoratori che hanno scelto di salvare un’attività produttiva su un territorio così impoverito, pensando che avrebbe rappresentato un’opportunità anche per altri e non solo per loro.
Questi lavoratori, che andrebbero presi ad esempio per la loro generosità e per il futuro che hanno cercato di dare alla comunità, devono essere sostenuti e aiutati da tutti a superare questa situazione inaccettabile.”

Da ieri i lavoratori hanno occupato lo stabilimento. “Come Fiom-Cgil saremo con loro nel difenderlo – conclude la nota - e nel rivendicare urgentemente una soluzione positiva della vicenda”.

E.G.


24 Luglio 2019
Powered by Adon